Viaggio a Mosca: cosa vedere

Benvenuti a Mosca! 

Mosca ti aspetta – la capitale è la più grande città della Russia. Su VISITAREMOSCA.IT trovi la guida informativa per organizzare un viaggio indimenticabile.

Le mete da non perdere a Mosca

cremlino di mosca

Le attrazioni principali di una classica visita 

Il Cremlino di Mosca

Fu la prima fortificazione con le abitazioni al suo interno, costruita in legno nel 1156.  Nel corso dei suoi 900 anni, la città fortificata fu ricostruita tante volte per poi assumere nel XV secolo il suo aspetto attuale. Il Cremlino di Mosca è incluso nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Il Cremlino è l’insieme architettonico principale — è la parte più antica della città, il suo centro storico sulle rive del fiume Mosca. Sul territorio del Cremlino si trovano: il complesso museale e la residenza del Presidente della Russia.

Piazza Rossa e La Cattedrale di San Basilio

La piazza Rossa si estende dalle mura del Cremlino fino al quartiere storico di Kitaj-Gorod a cui apparteneva la piazza, dove un lato della piazza Rossa si apre verso il fiume Mosca.

Sulla piazza сi sono tanti monumenti storici tra cui il monumento agli eroi nazionali Kuz’ma Minin e Dmitrij Požarskij, i quali nel 1612 sconfissero e cacciarono da Mosca gli invasori polacchi. Nella piazza si trova inoltre la bellissima chiesa a cuspide di San Basilio dalle variopinte cupole, costruita nel 1561 su ordine dello zar Ivan IV il Terribile per celebrare la conquista dei nuovi territori (il khanato di Kazan’).

Tra i monumenti sovietici più interessanti troviamo il mausoleo di Lenin, una costruzione in stile neoegizio.

La Cattedrale di Cristo Salvatore 

cattedrale di cristo salvatoreSe il Cremlino è il cuore di Mosca, la Cattedrale di Cristo Salvatore è la sua anima. I migliori artisti lavorarono alla creazione della cattedrale, costruita nel 1883 in onore della vittoria su Napoleone.

Nel 1931, per decisione del governo sovietico, il tempio fu demolito e, dopo la seconda guerra mondiale, al suo posto fu allestita una piscina. Il tempio è stato ricostruito nel 2000 ed ha acquisito lo status di Cattedrale della Chiesa ortodossa Russa.

Metropolitana di Mosca

metropolitana di moscaÈ un vero e proprio museo sotterraneo di Mosca. La metropolitana di Mosca fu inaugurata nel 1935. È un esempio dell’arte patriottica della capitale della giovane repubblica sovietica guidata da Stalin. Le stazioni più belle di Mosca sono: Kievskaya — la stazione è decorata con 18 mosaici di pietre dure. Uno degli ingressi alla stazione è decorato in stile Liberty; Novokuzneckaja — i mosaici sulle volte della stazione e i dipinti di smalto furono creati a Leningrado durante l’assedio della seconda guerra mondiale; Novoslobodskaja — il vetro per creare le vetrate proviene dalla antica Cattedrale di Riga; il culmine dell’Impero stalinista — Komsomol’skaja-Kol’cevaja; Majakovskaja — un capolavoro in stile Art deco di livello mondiale.

Parco Zaryad’e

Il parco  paesaggistico Zarjad’e è situato a pochi passi dalla piazza Rossa. È stato inaugurato nel 2017 nell’area dello storico quartiere moscovita Zarjad’e da cui prende il nome. Nel 1967 venne costruito l’Hotel a 5 stelle Rossija ed era il più grande hotel al mondo. Nel 2006 l’hotel fu demolito e lo spazio aperto trasformato in un parco cittadino. Da qui  si può ammirare la splendida vista panoramica sul fiume Mosca, sul Cremlino, sulla Cattedrale di Cristo Salvatore e l’edificio residenziale in Kotel’ničeskaja naberežnaja. 

Vecchio Arbat

La via pedonale è lunga 1.2 km e si trova a pochi passi dal Cremlino. La storia di Arbat parte nel XVI sec. Arbat è una delle principali attrazioni di Mosca: molto popolare tra turisti e cittadini. Questo luogo iconico si è trasformato nello spazio urbano più amato della città, ed è la più antica via degli artisti, attori e della creatività.

Il Teatro Bolshoi

È  il teatro dell’opera e del balletto classico famoso in tutto il mondo,  è il centro teatrale storico di Mosca. Il Teatro Bolshoi fu stato inaugurato nel 1825, ma nel 1853 l’edificio fu bruciato. 3 anni dopo la restaurazione del teatro sul portico fu eretta una quadriga, opera dello scultore Peter Claudt, l’autore del gruppo scultorio Domatori di cavalli a San Pietroburgo. Il Teatro Bolshoi è situato nel centro di Mosca, in piazza del Teatro (Teatral’naya ploshad’), non lontano dal Cremlino.

 

Esposizione delle conquiste dell’economia nazionale

È la fiera espositiva commerciale permanente di Mosca (VDNCh), sita nel quartiere Ostankinskij nel nord-est della città.

Festival e mostre, parchi e fontane, hanno reso VDNCh uno degli spazi pubblici più popolari di Mosca sin dal epoca sovietica.

Collina dei Passeri

L’enorme complesso universitario, costruito a metà del secolo scorso sulla Collina dei Passeri, divenne il vero orgoglio della capitale. L’edificio principale dell’Università Statale di Mosca è uno dei più importanti complessi architettonici della città. La Collina dei Passeri (Vorobyovy Gory) è uno dei posti più belli di Mosca. Dall’alta riva destra del fiume Mosca si apre il panorama più ampio e pittoresco della capitale.

Monastero di Novodevichij

Il monastero di Novodevichij (Monastero delle Nuove Vergini) in stile barocco moscovita, noto anche come monastero di Bogorodice-Smolenskij. Fu fondato dal granduca Basilio III, padre di Ivan IV Terribile, nel 1524, in onore dell’icona della madre di Dio di Smolensk, in segno di gratitudine per la conquista della città di Smolensk. Durante i primi due secoli della sua esistenza serviva come luogo di prigionia delle principesse della famiglia reale. Oggi è inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

4 poderi di Mosca

Kuskovo

Kuskovo fu la residenza estiva e della famiglia Sheremetev, una delle famiglie più ricche di Russia tra il XVI-XX sec. Costruito a metà del XVIII sec. Fu una delle prime grandi tenute estive di campagna della nobiltà russa, e si è conservata fino ai giorni nostri. Oggi la tenuta è la sede del Museo delle Ceramiche (l’unico in Russia) ed il parco è una delle mete preferite dai moscoviti.

Izmailovo

Questa tenuta reale era per i monarchi russi un luogo di caccia, una residenza di intrattenimento. Dalla metà del XVI sec. fu una dimora della famiglia dei Romanov. Sul territorio della tenuta sono ben conservati gli edifici del XVII sec.: la torre del Ponte, la cattedrale dell’Intercessione, le porte principali.

Tsaritsyno

La residenza con il splendido palazzo e un immenso parco voluto dall’imperatrice Caterina II la Grande, fu inaugurata nel 1776. La residenza è famosa per il suo palazzo in stile neogotico, l’unica architettura neogotica del XVIII sec. presente sul territorio russo. Attualmente ospita il museo di architettura.

Nel parco ci sono diversi padiglioni, pergolati, boschetti, grotte artificiali, ponti decorativi. Qui si trova il museo russo del folklore e dell’arte applicata, dove si svolgono i concerti di musicisti russi. Il terreno del parco include un gruppo di tumuli appartenenti alla tribù slavica orientale risalente all’XI – XIII sec.

Kolomenskoe

Kolomenskoe è un antico villaggio, ex-residenza zarista a partire dal 1690, è situata a sud di Mosca. Dal 1923 la tenuta è diventata museo-riserva dell’architettura tipica russa in legno. Sul territorio del podere è conservata la primissima chiesa a cuspide costruita nel 1538 in pietra — Chiesa dell’Ascensione.

Musei

Il Cremlino di Mosca

I musei del Cremlino di Mosca: Palazzo dell’Armeria, Cattedrale della Dormizione, Cattedrale dell’Arcangelo Michele, Cattedrale dell’Annunciazione, La residenza patriarcale, Chiesa della Deposizione della Veste e Campanile di Ivan il Grande.

Museo Pushkin delle belle arti

Il museo statale di arti figurative porta il nome del brillante poeta russo dell’800 Alessandro Pushkin, e possiede la più grande collezione di arte europea. Uno tra i musei più significativi di Russia insieme al museo Hermitage di San Pietroburgo.

La Galleria Tret’jakov

Galleria delle belle arti donata a Mosca dal mecenate Peter Tret’jakov alla fine del XIX sec. Ora una delle più grandi collezioni al mondo di pittura russa.

Il Museo statale di storia

L’enorme collezione è ospitata in un palazzo unico per il suo stile neorusso ed illustra la storia della Russia dalle reliquie delle tribù preistoriche ai giorni nostri.

Museo di Arte moderna di Mosca

Il primo museo statale della Russia specializzato in arte del XX-XXI sec. La collezione permanente contiene più di 12 mila oggetti d’arte: dipinti, fotografie, sculture, installazioni.